Escher a Milano

|||Escher a Milano

Escher a Milano

escher_01

Quando in mostra l’arte diventa 2.0 e il Social Marketing funziona.

Fino al 22 gennaio 2017, il Palazzo Reale di Milano ospita un’interessante mostra dedicata al grafico e incisore olandese Maurits Cornelis Escher, che tanta influenza ha avuto e continua ad avere nella cultura del ‘900. Indubbiamente modernissimo nelle sue opere, frutto di approfonditi studi geometrici e matematici rielaborati in chiave artistica, l’artista è divenuto famoso soprattutto per la sua passione per le illusioni ottiche, le costruzioni impossibili e le distorsioni geometriche.

Visitando questa mostra ci si rende conto di quanta influenza abbia e abbia avuto quella che è stata definita una vera e propria Escher-mania. Dall’arredamento di interni (sue molte decorazioni di piastrelle, carte da parati e complementi di arredo tra i più diversi) alla musica (un nome su tutti: la copertina del 33 giri dei Pink Floyd On the Run) al cinema (da Harry Potter a Labyrinth a Una Notte al Museo) alla televisione e alla pubblicità. E non si può non esserne contagiati.

Per meglio “propagare” il contagio, la mostra milanese offre al visitatore differenti punti di interazione con il mondo Escher, punti “social” che indubbiamente al geniale artista olandese sarebbero piaciuti come sono piaciuti a noi di Anicecommunication, da sempre attenti all’utilizzo in ambito social e marketing delle nuove tecnologie interattive (vogliamo riparlare del meme Travolta Confused per #M2TO?).

Alcuni esempi di installazioni alla mostra di Escher che ci sono piaciute: all’ingresso, il totem con telecamera che consente di visualizzarsi inseriti in una delle opere più famose di Escher, quel “Mano con sfera riflettente” datato nientemeno che 1935 (il selfie qui è d’obbligo). All’interno, la stanza con gli specchi, l’effetto Droste e lo sfondo “optical” con spirale in bianco e nero.

Tutti i punti interattivi sono ben segnalati con cartelli che indicano “qui puoi fotografare e condividere” e tutti sono  invitanti e stimolanti; lo dimostrano le oltre 4.000 immagini presenti su Instagram sotto la voce #eschermilano a cui si aggiungono i migliaia di tweet e di post su facebook.

Ci è piaciuta molto anche l’idea che la mostra, in orari diversi da quelli della normale apertura al pubblico, sia disponibile per eventi speciali e per esigenze istituzionali e di pubbliche relazioni delle aziende. Sia  come semplice visita riservata, con servizio di guida-accompagnatore, sia come visita riservata abbinata ad un momento conviviale esclusivo.

Tutto questo, ma soprattutto la bellezza delle opere di Escher, merita assolutamente una visita, e la raccomandiamo anche a coloro che hanno già visto altre esposizioni di Escher. Perchè proprio come le sue creazioni, anche le mostre di Escher si possono vedere in mille modo diversi.

Patrizia Tontini

Il sito della mostra: http://www.mostraescher.it/

ESCHER MILANO
Fino al 22 gennaio 2017
Palazzo Reale
Piazza del Duomo, 12
MILANO
Orari
Lunedì dalle 14.30 alle 19.30
Martedì, mercoledì, venerdì e domenica
dalle 9.30 alle 19.30
Giovedì e sabato 9.30 – 22.30
(La biglietteria chiude un’ora prima)

Biglietti
Intero € 12,00
Ridotto € 10,00

escher_02

2017-09-01T15:44:32+00:00 Curiosità|