Nuova campagna per Z800 e Z1000 Sugomi

|, I nostri servizi|Nuova campagna per Z800 e Z1000 Sugomi

Nuova campagna per Z800 e Z1000 Sugomi

Anice è l’artefice della campagna che Kawasaki Motors Europe ha messo a gara per il lancio di due nuovi modelli “naked” della fortunata serie “Kawasaki Z”.

Kawasaki Z series Campaign

Kawasaki Z series Campaign

Le nuove Kawasaki Z800 e Z1000 Sugomi Edition sono ritratte nei vari supporti realizzati da Anicecommunication con la “creatività dinamica e carica di energia” richiesta dal brief a sottolineare il carattere istintivo e passionale delle due edizioni speciali.

L’esclusivo approccio “Sugomi” al design di Kawasaki fonde stile e tecnologia costruttiva in un’equilibrata filosofia in cui nessun aspetto prevale sull’altro. Nel caso delle due nuove Sugomi Edition il look and feel creato racchiude quel momento carico di potenza e controllo che precede l’attacco alla preda da parte del predatore.

È questa la sensazione che ha dettato il claim vincente “Instinct Has A Sign”, la stessa che trasmette il carattere giapponese kanji che rappresenta quello stato d’animo e che si ritrova nei particolari rosso cremisi dei due modelli, metafora di energia e vitalità.

Alla campagna on e off line si aggiunge la realizzazione di un videoclip di prodotto in cui si scoprono i dettagli delle nuove “Z Sugomi Edition” mentre in parallelo viene tratteggiato con cura e maestria l’ideogramma ad evidenziare come il design, la conoscenza e la passione per il tratto estetico siano propri di Kawasaki.

“Fare proprio il concetto Sugomi non è semplice. Bisogna riuscire a cogliere la complessità della cultura giapponese, in grado di racchiudere in un solo carattere una moltitudine di stati d’animo che possono essere vissuti in maniera altrettanto personale. Il team creativo dedicato al progetto è riuscito in questo intento”, afferma Roberto Beltramolli, presidente di Anicecommunication. “Siamo orgogliosi di poter annoverare tra i nostri clienti questo prestigioso marchio capace di generare sana adrenalina non solo nelle vene dei propri clienti”.

Roberto Beltramolli